torna all'Home Page
   
venerdì 24 novembre 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

Rassegna stampa

L'Aian in piazza a Roma oggi contro il decreto Bindi replica al leader Pds: "Definizione semplicistica dell'informazione sulla cura"
"Di Bella, si gioca sulle emozioni"

ROMA - Ancora in corteo per la cura Di Bella. Dopo la manifestazione in Piazza San Pietro l'Aian, l'associazione di malati che sostiene il medico modenese e la sua cura anti-cancro, conta di far sfilare questa mattina a Roma, da piazza della Repubblica a piazza Santi Apostoli diverse migliaia di persone (70 mila, annuncia un comunicato), mentre una delegazione si piazzerà sotto le finestre di Palazzo Chigi.

Il segretario del Pds Massimo D'Alema è sceso in campo sostenendo che "l'informazione non è soltanto disinformata, ma disinformante: gioca spesso sulle emozioni, sui sentimenti". L'Aian ha replicato, giudicando l'interpretazione di D'Alema "troppo semplicistica". A fianco del "fronte Di Bella" scenderà in piazza, unico partito politico a dare la sua adesione, anche An: lo ha annunciato il deputato Domenico Gramazio.

Nel mirino dei cartelli e degli slogan, il decreto del ministro della Sanità Rosy Bindi che regola l'applicazione della terapia Di Bella al di fuori della sperimentazione ufficiale, che in quasi tutti i centri ospedalieri coinvolti partirà proprio lunedì prossimo. Il ministro si è comunque detta disponibile ad incontrare, assieme al sottosegretario Monica Bettoni e a un rappresentante della presidenza del Consiglio, una delegazione dell'Aian ma loro chiedono di poter parlare direttamente col presidente Romano Prodi. Al ministro consegneranno un duro atto d' accusa contro il suo operato, "perché abusando del suo potere impedisce a migliaia di malati oncologici l'accesso ai protocolli e ai farmaci previsti dal metodo Di Bella".

LA REPUBBLICA 07/03/1998
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy