torna all'Home Page
   
domenica 19 novembre 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

Rassegna stampa

Era ricoverato da alcune settimane all'ospedale Estense di Modena Negli anni passati al centro della cronaca per la sua terapia 'alternativa' per la cura dei tumori
Medici, morto Luigi Di Bella

Modena, 1 lug. (Adnkronos/Mak) - Il professor Luigi Di Bella e' morto questa mattina nella divisione di medicina dell'ospedale Estense di Modena, dove era ricoverato da alcune settimane. Il responsabile dell'ufficio stampa della Usl di Modena, Massimiliano Ranellucci, precisa che la morte del professor Luigi Di Bella e' avvenuta questa mattina intorno alle 10.30 all'ospedale Estense di Modena. Al momento i familiari hanno imposto il piu' stretto riserbo.
Il medico siciliano era salito agli onori della cronaca dopo che la sua terapia anticancro era divenuta nota, raccogliendo un grande numero di seguaci. Della vicenda e delle implicazioni di una terapia alternativa per la cura del tumore, si era occupato il ministro della sanita' del governo D'Alema, Rosy Bindi, che aveva fatto partire, nel '98', una indagine sulla nuova cura. Nella sostanza i risultati a cui approdarono gli ispettori ministeriali non confermarono la validita della cura di Di Bella, che pero' continuo' a visitare e a somministrare i suoi farmaci.
Luigi Di Bella nasce a Linguaglossa (Ct) il 17 luglio 1912, ultimo di tredici figli. Dopo la maturita' scientifica a Messina, si laurea il 14/7/1936 in Medicina e chirurgia con 110/110 e lode all'Universita' di Bari. Lo stesso anno si abilita all'esercizio professionale nell'Universita' di Parma, nel '39 viene nominato assistente ordinario. Dal 1939 al 1947 e' aiuto ordinario alla Cattedra di fisiologia umana dell'Universita' di Modena. Dopo il matrimonio, dal quale nasceranno i due figli Giuseppe e Adolfo, nel '41 parte per la Grecia con il grado di capitano medico di complemento. Qui contrae la malaria e il 4 settembre del '43 viene rimpatriato e messo in congedo illimitato per motivi di salute. Dal '43 e' incaricato del Corso di Fisiologia generale per scienze naturali, scienze biologiche e farmacia, e poi di Fisiologia I fondamentale nella Facolta' di medicina dell'Universita' di Modena. Dal 1984, anno del pensionamento, continua la sua attivita' di ricerca nel suo laboratorio in via Marianini a Modena, dove continua a visitare i suoi pazienti. E dove mette a punto e perfeziona una terapia contro i tumori, la cosiddetta multiterapia Di Bella, una combinazione di farmaci e multivitamine in grado, secondo Di Bella, di bloccare le cellule cancerose. Il 'cocktail' venne somministrato dal '96 a migliaia di malati.

ADN KRONOS 01/07/2003
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy