torna all'Home Page
   
giovedì 23 novembre 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

Rassegna stampa


Terapia Di Bella: via alla sperimentazione dal consiglio regionale

Semaforo verde alla terapia Di Bella per curare il tumore. La decisione è stata presa ieri in Consiglio regionale con l’approvazione di una mozione votata dai consiglieri del Polo e da Salvatore Bonadonna (Prc) e Biagio Minnucci (Ds). Francesco Storace, intervenendo durante il dibattito alla Pisana, ha annunciato: «Ho incontrato Girolamo Sirchia, ministro della Salute, che non è contrario all’ipotesi di una nuova sperimentazione sulla cura Di Bella se dovessero emergere fatti scientifici nuovi. Sulla sperimentazione del ’98 esistono notevoli dubbi relativi alle modalità con le quali è stata effettuata».
Quando alcuni consiglieri dell’Ulivo hanno chiesto a Storace se avesse chiesto il parere della Commissione oncologica regionale, che già un anno aveva detto «no» a ipotesi di nuova sperimentazione, il Governatore ha replicato: «E che faccio, chiedo il parere sulla cura ai nemici di Di Bella?». Intanto il documento impegna la Giunta regionale «a valutare, con le Asl, l’opportunità di erogare la Multiterapia Di Bella (MDB) e di rinunciare a opporsi in giudizio alle sentenze che condannano le Asl che aiutano i malati oncologici attraverso l’erogazione della cura biologica».
La Giunta regionale è invitata anche a «individuare tutte le iniziative che possono mettere a disposizione dei cittadini la terapia, compresa la sperimentazione, debitamente controllata».

Secondo il presidente del gruppo regionale di Forza Italia, Alfredo Antoniozzi, «è un atto che ha ribadito, anche in questa sede, il diritto alla libertà di cura sancito dalla Costituzione». Analoga opinione da Luciano Ciocchetti (Ccd): «Troppe considerazioni inducono alla opportunità di riaprire le porte alla cura Di Bella».

Il Corriere della Sera 22/11/2001
http://www.corriere.it
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy