torna all'Home Page
   
domenica 19 novembre 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

Rassegna stampa


«Cura Di Bella: i giudici possono autorizzarla»

Via libera ai malati oncologici, che si affidano al «protocollo Di Bella», e che vogliono ottenere dal giudice ordinario un provvedimento di «urgenza» per ottenere gratuitamente, dal Servizio sanitario nazionale, la fornitura dei farmaci per questa controversa terapia. Lo ha deciso la Cassazione che ha stabilito la competenza del giudice ordinario per questo tipo di richieste. Con questa pronuncia della Suprema Corte, è stato respinto il punto di vista, diffuso tra le Asl, in base al quale simili domande giudiziali, in tema di libertà di cura, sarebbero di competenza della giustizia amministrativa, che ha tempi molto più lunghi di quella ordinaria. E, soprattutto, ha più a cuore gli interessi della pubblica amministrazione, anche per motivi di bilancio, anziché i diritti soggettivi dei cittadini. La sentenza della Suprema Corte ha accolto il ricorso di una malata che si era rivolta al Tribunale di Melfi, nel 2001 al fine di avere gratis il cocktail di farmaci.

Il Giornale 25/06/2005
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=10260
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy