torna all'Home Page
   
sabato 25 novembre 2017
 
Il Prof. Luigi Di Bella
 
  Contiene 752 articoli  
  News  
  Rassegna stampa  
  testimonianze  
  relazioni mediche  
  Rassegna scientifica  
  Diritto e Giurisprudenza  
  Editoriale  
  dedicato a  
 
Leggi un articolo estratto a sorte
 
Glossario
Ricerca per lettera iniziale:
a - b - c - d - e - f - h - m - n - p -
t -
 
Contatti
tel: 055 7330595
fax: 055 353345
0187 563172
e-mail: atsat@mediastaff.com

Rassegna stampa

Cento sentenze dei tribunali regionali gli danno ragione. E 50 parlamentari...
Aria di rivincita per Di Bella

Dopo la bocciatura della sperimentazione clinica sulla sua terapia anticancro, sembrava dimenticato da tutti. Invece Luigi Di Bella continua ad avere i suoi fedeli. E i suoi successi. Nell'ultimo anno, anche se passate sotto silenzio, sono almeno cento le sentenze che, nei tribunali di tutte le regioni, hanno condannato le Asl e il ministero della Sanità all'erogazione gratuita della cura a base di somatostatina Secondo quanto scrive Vincenzo Brancatisano nel libro Sentenze di vita (appena pubblicato da Travel Factory, 336 pagine, 30.000 lire), l'ultima sentenza è stata pronunciata un mese fa proprio a Milano, la città il cui tribunale per un lungo periodo era stato molto severo con i pazienti che chiedevano la terapia dibelliana, Molte sentenze trattano esplicitamente dei risultati negativi della sperimentazione scientifica, affermando che il valore dei test ministeriali è relativo, se il malato trae comunque un beneficio.Intanto, mentre il professore modenese, a 88 anni suonati, continua a visitare i pazienti, il figlio Giuseppe insiste nelle critiche ai metodi usati nella sperimentazione della cura da parte del ministero della Sanità e sostiene che nella National Library of Medicine americana, la maggiore banca dati medico-scientifica mondiale, "sono ormai 8.091 le pubblicazioni che attestano l'efficacia antitumorale dei principi terapeutici individuali da Di Bella.Ma il professore coi capelli bianchi continua a essere un caso controverso: se la Regione Puglia ha stabilito che le aziende sanitarie possano erogare gratuitamente la cura, in Emilia Romagna la giunta fa opposizione alle sentenze che condannano le Asl alla somministrazione dei farmaci. Intanto cinquanta parlamentari del Polo, in un'interrogazione al ministro Umberto Veronesi, hanno chiesto che la sperimentazione venga rifatta.

Panorama 04/01/2001
http://www.mondadori.com/panorama/
   
  stampa quest'articolo
<<:: Pagina precedente invia l'articolo ad un amico

 

 

 

Cerca su Atsat.it


nel sito
nell'archivio articoli

Tutte le parole
Ogni parola
Frase esatta


Ultimi 5 articoli

 

 




Area Riservata
 

Newsletter A.T.S.A.T.
 

Segnala ad un amico
Nome mittente

 

Nome destinatario

 
e-mail destinatario
   
   
   
 

Risoluzione minima 800 x 600 - copyright 2002-2003 A.T.S.A.T. Onlus Firenze
web design by Mediastaff Web Solutions La Spezia in memoria di Susi

Condizioni d'utilizzo| Informativa sulla Privacy