Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >


La sfida del prof. Di Bella

Il cancro Ŕ una delle sfide pi¨ difficili per la medicina di questo secolo. Non una, ma cento malattie che colpiscono organi diversi, in forme microscopiche e cliniche diverse, con estensione e velocitÓ d'accrescimento differenti. La trasformazione neoplastica determinata da numerosissime cause dipendenti da fattori genetici e ambientali, agisce in maniera simultanea o sequenziale dando origine ad un processo a tappe, che gradualmente conduce la cellula normale all'acquisizione di un fenotipo trasformato, fino alla capacitÓ di dare metastasi che si possono stabilire in tutto l'organismo. La mente, le emozioni e la vita psichica dell'individuo cambiano, Ŕ l'uomo nella sua totalitÓ che si ammala. Nasce il bisogno non di curare la malattia, ma di curare l'uomo. Il Prof. Luigi Di Bella nella sua genialitÓ ci ha insegnato per primo ad affrontare il tumore in modo diverso, da un lato rinforzando il terreno biologico, il sistema immunitario, dall'altro inibendo i fattori di crescita delle cellule tumorali, nel rispetto della conservazione dell'individuo. Per far questo Ŕ necessario amore per l'essere umano, consapevolezza, comprensione.

Dott.ssa Francesca Ferri

Per Vivere 10/09/2002
http://www.alternativepervivere.com  
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=138
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.