Rassegna scientifica

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >


La Vitamina E nella prevenzione delle lesioni ulcerative-necrotiche da chemioterapia

Alcuni farmaci anti-neoplastici possono causare, se travasano nella sede di infusione in corso di chemioterapia, gravissime lesioni ulcerative-necrotiche. Queste lesioni sono molto spesso ribelli a tutte le terapie, topiche e sistemiche, e possono estendersi a tutto l'arto superiore, fino a richiedere talvolta l'amputazione. Le antracicline, e in particolare la doxorubicina, sono tra i farmaci più spesso responsabili. Nel 1994 Bauer et altri trattarono ratti a cui era stata somministrata doxurubicina, al dosaggio di 6mg/kg per via endovenosa, con TRIAD per via orale. IL TRIAD è un composto a base di piruvato di sodio, vitamina E e acidi grassi insaturi. Gli autori osservarono che il composto favoriva la guarigione della lesione indotta dalla doxurubicina. Korac e Buzadzic hanno recentemente dimostrato che è possibile proteggere la cute del ratto dall'azione necrotizzante della doxorubicina somministrata per via endovenosa, aggiungendo alla dieta per 15 giorni vitamine A,C, ed E e lieviti arrichiti in selenioproteine. L'insieme di queste molecole sembra quindi in grado di prevenire la tossicità da doxorubicina. Conclusioni I risultati degli studi fino ad oggi pubblicati nella letteratura internazionale non consentono di affermare con sicurezza che la vitamina E per via orale possa essere considerata efficace come fotoprotettore. Infatti, i risultati degli studi nel volontario sano non sono, come riferito precedentemente, univoci. Inoltre, gli studi clinici fino ad oggi pubblicati non hanno fornito una risposta conclusiva circa il dosaggio d'attacco quotidiano ottimale, e la durata del trattamento variabili di enorme importanza per il dermatologo clinico. dato il notevole interesse che sta attualmente suscitando la vitamina E, soprattutto nelle formulazioni topiche, si auspicano nuovi studi clinici controllati che possano fornire risposte chiare a questi quesiti. (tratto da La Vitamina E in dermatologia, Stefano Veraldi ed. Cluep University Publisher, Padova)

Stefano Veraldi

Per Vivere 10/09/2002
 
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=184
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.