Editoriale

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >


2001: una nuova avventura

Ed eccoci così ad anno nuovo. Riguardiamo, cari amici questo periodo trascorso in cui la nostra associazione è passata attraverso un sussulto non indifferente: l'organico è cambiato e così il direttivo. Alcuni soci hanno intrapreso percorsi diversi, altri hanno lasciato questo pianeta; a tutti va comunque il nostro pensiero e il nostro ricordo per questo tratto di strada percorso assieme. Salutiamo particolarmente la nostra amica Mara Pagni, il nostro precedente presidente Eugenio Rivaira e il nostro revisore dei conti Bruno Quiriconi. Abbiamo perduto anche la nostra vecchia sede di via di Novoli dato che chi ci ospitava si è trasferito, al momento ci stiamo appoggiando alla disponibilità di alcuni soci che si sono prestati ad offrirci i loro locali per incontrarci o per ricevere le telefonate. Il nostro impegno nell'associazione non è mai venuto meno, ci sentiamo pertanto vicini a tutti coloro che hanno vissuto o stanno, al momento, combattendo il tumore. La speranza è sempre viva ed il dialogo continuo con voi che ci fa non abbassare mai la guardia. Al momento, il numero di chi fattivamente si adopera per l'associazione è esiguo e pertanto invitiamo quanti hanno voglia di rendersi utili e di sostenerci a telefonarci. Vi ringraziamo e auguriamo a tutti voi Buon 2001.

A.B.

01/01/2001
 
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=19
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.