Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >


ok dal Codacons

In relazione al proposta dell’Asl di adottare la terapia Di Bella" all'Ospedale De Lellis di Rieti il Codacons Provinciale esprime parere favorevole. Finora il trattamento anticancro si è basato, oltre che sulla chirurgia, sulla chemioterapia convenzionale e la radioterapia, che, purtroppo, nella loro azione distruttiva agiscono anche sul tessuto normale oltre che su quello canceroso, provocando, non infrequentemente, danni insopportabili. A differenza delle precedenti terapie la "Terapia biologica dei tumori" realizzata dal professor Luigi Di Bella si fonda sullo sfruttamento delle qualità biologiche del tessuto: blocca la crescita tumorale e accelera la morte dei soli tessuti malati. Il Codacons Nazionale segnala inoltre un'altra importante scoperta nella battaglia contro il cancro dell'intestino e la leucemia mieloide cronica: in America gli scienziati, utilizzando i risultati di decenni di ricerca nel campo molecolare, strutturale e funzionale delle cellule cancerose sono oggi in grado di delineare farmaci sperimentali (come il Glivec) che, come missili guidati, colpiscono per distruggere solo le cellule cancerose, risparmiando quelle sane. Gli scienziati definiscono questo metodo molecular targeting perché i farmaci si dirigono su quei segnali chimici che trasformano le cellule normali in cellule cancerogene.

di Marco Tiberti

Il Messaggero 05/12/2001
http://www.codacons.it/articolo.asp?id=1628  
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=194
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.