Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >


Metodo Di Bella per i tumori Chiesto a Sirchia di riconsiderarlo

BolognaRiconsiderare la sperimentazione sul metodo Di Bella per la cura dei tumori dopo aver verificato la nullitÓ scientifica di quella che 5 anni fa port˛ alla bocciatura della terapia a base di somatostatina. Lo chiede in un'interpellanza al ministro della Salute l'onorevole Fabio Garagnani. Tra le cause invalidanti della sperimentazione, secondo il deputato bolognese di Forza Italia e il professor Giuseppe di Bella, figlio dello studioso modenese, la somministrazione di farmaci scaduti a 1.048 pazienti. In un centinaio di procedimenti i giudici civili hanno accolto i ricorsi dei malati che chiedevano il pagamento delle spese sostenute per acquistare i farmaci prescritti nella cura. Tre sentenze condannano l'Asl del capoluogo emiliano a dispensare gratuitamente i farmaci oltre a un risarcimento superiore ai 13.000 euro. Garagnani ricorda che "in alcuni recenti congressi internazionali sono stati individuati nella somatostatina efficaci principi antitumorali senza che nessuno abbia citato il ricercatore che per primo l'ha utilizzata".

S.And.

L'Avvenire 07/12/2002
http://www.db.avvenire.it/pls/avvenire/  
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=216
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.