Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >

Il «padre» della discussa terapia anticancro ha quasi 91 anni
Crisi respiratoria, ricoverato Di Bella «Serie preoccupazioni» per il suo stato

MODENA - Ora di ansia a Modena per i familiari e i sostenitori di Luigi Di Bella. Il fisiologo modenese, 90 anni, noto per la terapia anticancro a base di somatostatina, nella notte tra domenica e lunedì, è stato ricoverato all’ospedale di Modena a causa di una crisi respiratoria, indotta anche dai pregressi problemi cardiorespiratori che ne avevano consigliato un primo ricovero già l’anno scorso, concluso con un intervento per impiantare un pace-maker. «Ed è proprio questa situazione a far nutrire serie preoccupazioni» ha spiegato il figlio Adolfo che in queste ore segue con apprensione assieme al fratello Giuseppe il padre, invocando però anche la privacy sulle sue condizioni. Una prima crisi il professor Di Bella l’aveva avuta già domenica pomeriggio, i famigliari avevano convocato il 118, ma il professore li aveva fermamente invitati ad andarsene. Nella notte successiva, però, un nuovo peggioramento, che ne ha reso necessario il ricovero. Di Bella compirà 91 anni il prossimo 17 luglio. Il suo nome, come detto, è legato alla somatostatina, la sostanza basilare per la sua terapia anticancro alternativa che tanti dibattiti, discussioni e divisioni ha provocato nel mondo sanitario e politico italiano; polemiche concluse lo scorso 1998 con la solenne bocciatura del ministero della Sanità. Una bocciatura che comunque non ha fermato il cammino della speranza dei suoi pazienti, che continuano ad arrivare a Modena da tutta Italia per affidarsi alle sue cure nella speranza di sconfiggere il male.

Andrea Marini

Il Corriere della Sera 29/05/2003
http://www.corriere.it/edicola/index.jsp?path=INTERNI&doc=DIB  
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=320
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.