Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >

Era ricoverato da alcune settimane all'ospedale Estense di Modena Negli anni passati al centro della cronaca per la sua terapia 'alternativa' per la cura dei tumori
Medici, morto Luigi Di Bella

Modena, 1 lug. (Adnkronos/Mak) - Il professor Luigi Di Bella e' morto questa mattina nella divisione di medicina dell'ospedale Estense di Modena, dove era ricoverato da alcune settimane. Il responsabile dell'ufficio stampa della Usl di Modena, Massimiliano Ranellucci, precisa che la morte del professor Luigi Di Bella e' avvenuta questa mattina intorno alle 10.30 all'ospedale Estense di Modena. Al momento i familiari hanno imposto il piu' stretto riserbo. Il medico siciliano era salito agli onori della cronaca dopo che la sua terapia anticancro era divenuta nota, raccogliendo un grande numero di seguaci. Della vicenda e delle implicazioni di una terapia alternativa per la cura del tumore, si era occupato il ministro della sanita' del governo D'Alema, Rosy Bindi, che aveva fatto partire, nel '98', una indagine sulla nuova cura. Nella sostanza i risultati a cui approdarono gli ispettori ministeriali non confermarono la validita della cura di Di Bella, che pero' continuo' a visitare e a somministrare i suoi farmaci. Luigi Di Bella nasce a Linguaglossa (Ct) il 17 luglio 1912, ultimo di tredici figli. Dopo la maturita' scientifica a Messina, si laurea il 14/7/1936 in Medicina e chirurgia con 110/110 e lode all'Universita' di Bari. Lo stesso anno si abilita all'esercizio professionale nell'Universita' di Parma, nel '39 viene nominato assistente ordinario. Dal 1939 al 1947 e' aiuto ordinario alla Cattedra di fisiologia umana dell'Universita' di Modena. Dopo il matrimonio, dal quale nasceranno i due figli Giuseppe e Adolfo, nel '41 parte per la Grecia con il grado di capitano medico di complemento. Qui contrae la malaria e il 4 settembre del '43 viene rimpatriato e messo in congedo illimitato per motivi di salute. Dal '43 e' incaricato del Corso di Fisiologia generale per scienze naturali, scienze biologiche e farmacia, e poi di Fisiologia I fondamentale nella Facolta' di medicina dell'Universita' di Modena. Dal 1984, anno del pensionamento, continua la sua attivita' di ricerca nel suo laboratorio in via Marianini a Modena, dove continua a visitare i suoi pazienti. E dove mette a punto e perfeziona una terapia contro i tumori, la cosiddetta multiterapia Di Bella, una combinazione di farmaci e multivitamine in grado, secondo Di Bella, di bloccare le cellule cancerose. Il 'cocktail' venne somministrato dal '96 a migliaia di malati.

ADN KRONOS 01/07/2003
 
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=398
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.