Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >

Messaggio del figlio Adolfo
«Non ha eredi ma la Terapia si affermerà»

«Il professor Di Bella si è sempre dichiarato certo del fatto che la sua opera si affermerà, se è vero che le grandi verità possono essere ostacolate ma non soffocate. La sua opera scientifica richiederà tempo e grande impegno per essere compresa. Fu gli stesso, qui a Fanano, nel settembre dello scorso anno, a dichiarare di non avere eredi scientifici in grado di comprendere e fare progredire la sua concezione. Ma aggiunse che, sotto il profilo clinico, era possibile, per medici preparati e scrupolosi, prescrivere con successo la sua terapia». Queste parole, scritte da Adolfo Di Bella, sono state lette in chiesa dall'avvocato Enrico Aimi, nell'orazione funebre al termine della cerimonia. Una precisazione importante, a sottolineare che il professore non lascia «eredi» senza peraltro togliere la speranza alle migliaia di persone che continuano a curarsi con la multiterapia messa a punto dal professore.

La Gazzetta di Modena 03/07/2003
http://www.gazzettadimodena.quotidianiespresso.it/gazzettamodena/arch_03/modena/cronaca/dc702.htm  
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=481
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.