Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >

Somatostatina: la curiosità
Può curare gastrite e helicobacter

Una speranza concreta anche per per la terapia della gastrite. Il settimanale”Salute” dedica un servizio all’efficacia di questo farmaco anche in un’altra diffusissima patologia. Vi si legge:”Su Proceedings of National Academy of Sciences di qualche giorno fa, un gruppo dell’Università dell’Iowa, negli Usa, ha dimostrato, nell’animale, per la prima volta, che il trattamento con octreotide, un analogo della somatostatina, risolve una gastrite cronica causata da Helicobacter Pilori, il batterio che da secoli infetta lo stomaco degli esseri umani”. L’autore Francesco Bottaccioli fa pure la storia della malattia e di altre patologie correlate, che negli ultimi anni sono state combattute, e prevenute anche in assenza di sintomi, attraverso un eccessivo uso di antibiotici, suggerito dalle linee guida europee. Alcuni studi però hanno dimostrato che l’abuso di antibiotici ha causato la comparsa di ceppi di Helicobacter e di enterococchi resistenti. Da qui l’appello a maggior cautela e l’inedito interesse verso la somatostatina che avrebbe pure dimostrato di risolvere l’infiammazione prodotta dal sistema immunitario contro l’Helicobacter, infiammazione”incapace di sradicarlo e, invece, in grado di danneggiare la mucosa”.

Vincenzo Brancatisano

La Gazzetta di Modena 08/11/2003
http://quotidianiespresso.extra.kataweb.it/finegil/gazzettadimodena/Edizione_Giornaliera/scelta_web.  
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=567
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.