Rassegna stampa

< C L I C C A  P E R  S T A M P A R E  >


Decollatura - Una anziana ammalata terminale Guarita dalla cura Di Bella?

DECOLLATURA (CZ) - Un'anziana paziente oncologica affetta da una grave forma di sarcoma in stadio avanzato con metastasi polmonari, sembra guarita, in soli sessanta giorni, grazie alla terapia del prof. Luigi Di Bella, lo scienziato siciliano che operava a Modena prima della sua scomparsa, qualche anno fa. Alla signora M.D.B. di ottant'anni nel 2003 venne diagnosticato, da un noto oncologo calabrese, una forma di sarcoma, con alto grado di malignità, alla coscia sinistra. L'anziana donna venne inviata all'istituto clinico di Rozzano ove venne sottoposta a chirurgia compartimentale con ampia demolizione loggio medio posteriore della coscia sinistra. La donna venne dimessa con la premessa che il sarcoma, a distanza di un anno, avrebbe sviluppato una recidiva. Trascorsi sei mesi M.D.B. si è presentata alla visita di controllo con una enorme recidiva alla coscia. Sembra non ci sia più nulla da fare: viene definita allo stadio terminale. La paziente rifiuta l'amputazione e la radioterapia e nell'aprile 2004, presenta un'enorme escrescenza nella gamba sinistra. Impossibilitata a camminare le vengono rilevate diffuse metastasi polmonari. Alla fine, come ultima spiaggia,le viene consigliata la terapia Di Bella. Dopo sessanta giorni di trattamento, il due agosto scorso la signora si reca con le proprie gambe ai controlli e viene dimessa con la diagnosi di risposta completa: sembra proprio guarita. Un caso che ripropone la tecnica messa a punto dal prof. Luigi Di Bella in passato al centro di polemiche accese negli ambienti scientifici. Polemiche mai sopite, neanche dopo la sperimentazione in ospedale che hanno decretato la fine ufficiale della cura.

Francesca Angelucci

Gazzetta del Sud 13/08/2004
 
   
indirizzo di questo documento: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=614
   
<<:: Torna alla versione per schermo

AVVERTENZA: L'associazione A.T.S.A.T. non assume alcuna responsabilità nel caso di eventuali errori contenuti negli articoli o di inesattezze in cui fosse incorso nella loro riproduzione sul sito. Tutte le pubblicazioni su ATSAT.it avvengono senza eventuali protezioni di brevetti d'invenzione; inoltre, i nomi coperti da eventuale marchio registrato vengono utilizzati senza tenerne conto.